dal 28 dicembre al 2 gennaio

Ex colonia montana, ristrutturata ed arredata, in un contesto isolato, punto di passaggio di diversi sentieri, in grado di ospitare oltre 50 persone in spaziose camerate e alcune stanze, più cucina, sale da pranzo, spazi per attività e laboratori. La struttura è accessibile alle persone diversamente abili.

La zona notte è situata al primo piano, dove si trovano quattro camerate e 5 camere

Al seguente link, troverete alcune foto della struttura sia esterna che interna, con foto delle camerate e una foto di una camera

https://flic.kr/s/aHsjTwKFnf

Il video seguente, tratto da Youtube, sebbene in gran parte girato in primavera-estate, da un’idea abbastanza fedele della struttura, del suo interno e degli immediati dintorni.

I dintorni

La ricchezza di boschi e prati la rende perfetta per passeggiate a piedi o con le ciaspole ed attività all’aria aperta.

Molte le escursioni possibili: Cima Vezzena, l’, la scoperta dei segni della Grande Guerra sul territorio tra cui Forte Verle e il Forte austriaco di Cima Vezzena, conoscere la minoranza Cimbra di Luserna e altro ancora.

Sono presenti nelle immediate vicinanze piste di sci da fondo e da discesa.

Nelle occasioni passate una delle gite da noi proposte prevedeva la visita all’Avez del Prinzep (un abete bianco alto 54 metri), cioè quello che era il più alto abete bianco d’Europa. Purtroppo il 14 novembre 2018 il vento lo ha spezzato, aveva un’età stimata 270-280 anni. E’ rimasta la base con la caratteristica cavità capace di contenere più di una persona divenuta un monumento al ricordo