Ore 7:30 – 8:40

ADDOME: CENTRO PROPULSIVO DOVE PULSA LA VITA con Daniele Binarelli

Un approccio gentile e profondo a questa parte significativa del nostro corpo un po’ a noi sconosciuta, dove esprimiamo il nostro potenziale, le nostre energie primarie e dove avvengono i principali processi alchemici. Una metodica accessibile a tutti per riordinare le proprie energie, attingendo ai principi, alle conoscenze e alle virtù della fisiologia energetica orientale.

Un compendio di​sequenze pronto-uso​ da utilizzare e portare​ sempre con se​.

 


Ore 14:30 – 16:00

MANDALA PER TUTTI con Flaminia Frilli

Costruiamo mandala di tutti i tipi e tutte le forme.

 

 

 

 

 


Ore 18:00 – 19:30

APRIRE I SENSI, ESPANDERE LA CREATIVITÀ con Emanuela Marconi

Da dove viene la creatività?
Dove risiede la capacità di inventare giochi sempre nuovi, gioire di un fiore, ballare con le stelle?
Dove abita la nostra parte bambina, vitale e appassionata?

La cercheremo insieme in una serie di incontri a base di bioenergetica e training teatrale, per allargare il respiro e il petto, riaprire gli occhi, sentire la terra sotto i piedi e l’aria tra le mani

> La forza delle radici
> Respirare con gioia
> Guardare la felicità
> Giocare con le spalle

La bioenergetica è una disciplina somatorelazionale, fondata da A. Lowen, che offre strumenti per sciogliere le tensioni emotive e corporee, riattivare energia e vitalità, accedere a uno stato percettivo più aperto, attraverso esercizi corporei facili e mirati, eseguiti con consapevolezza.

In ogni incontro indagheremo un aspetto in particolare, partendo dal radicamento e dalla carica energetica, per arrivare al gioco, all’espressività, alla creatività, utilizzando anche esercizi tratti dal training teatrale.

Essere pieni di vita significa respirare profondamente, muoversi liberamente e sentire con intensità.” (A. Lowen)


Ore 21:30 – 23:30
DANZANDO LIBERAMENTE con Paola Galmozzi

Un laboratorio esperienziale di conoscenza, di risveglio, ascolto e consapevolezza del movimento all’interno del nostro esistenziale essere-in-relazione, dove la danza diventa il linguaggio di espressione, il corpo il suo strumento e il gesto la sua unità di misura.

Per chi desidera mettersi in relazione con il proprio corpo inseparabile dalla propria mente; per abitarlo, sentirlo e scoprirne le infinite possibilità di movimento e di creatività. Per sperimentare il corpo come il vero e primo strumento di funzionalità espressiva e sensibile. Il corpo inteso come lo “strumento primo” grazie al quale l’essere vive il suo essere-in-relazione e che attraverso i suoi 5 sensi, lo esperisce. E’ il corpo infatti a sentire il vento, vedere i colori, ascoltare i suoni, assaporare i profumi, toccare il mondo e in esso camminare, muoversi, Danzare.

Una palestra di sensibilizzazione corporea che allena all’ esplorazione del nostro personale movimento corporeo in relazione con la terra, l’aria, il ritmo, il tempo, il suono, l’altro da sé; e che ci accompagna alla creazione di storie attraverso la scrittura del linguaggio del corpo che liberamente si esprime.

Il corpo allora, si mette a disposizione per la creazione del movimento consapevole, di una danza che racconta: a noi stessi e agli altri; di noi e del mondo che ci circonda.

Ogni incontro inizierà con un riscaldamento di sensibilizzazione corporea, una presa di coscienza del movimento per proseguire con la creazione e costruzione di frasi coreografiche individuali e di gruppo; libere e guidate.
Un’attività adatta a tutti, dove anche il semplice e quotidiano movimento diventa danza e dove ognuno possa vivere la Bellezza del Danzare LiberaMente.

Il percorso formativo vuole così aprire finestre sulla conoscenza di un linguaggio corporeo, attraverso una metodologia contaminata che unisce ed utilizza i fondamentali principi di diversi saperi tecnico-corporei quali il Pilates, il Feldenkrais, la danza contemporanea release tecniche, elementi di contact improvisation, di Laban e di danzamovimentoterapia (del metodo Maria Fux e di “Expression Primitive”di cui è creatore il Maestro Herns Duplan)

Un laboratorio per tutti, soprattutto per chi ha sempre ‘pensato’ di non saper Danzare!


  • Lunedì 20 agosto – Gita, escursione nella natura e/o nei luoghi storici artistici del Gargano
  • Giovedì 23 agosto – Dopo la colazione giornata libera con pranzo al sacco